Storia



La Torre prima del restauro
     

 Vista dal fiume
 
Stemma di Gubbio (1324)

Questa Torre risale al 1400 circa, il suo scopo principale era la difesa di uno degli ingressi della città di Gubbio. Era dotata di un triplice sistema difensivo composto da un ponte levatoio, una grata in ferro e un portone. 
In principio era alta circa 25 metri, poi quando terminò la sua funzione, fu privata dei merli. 
Annessi alla Torre erano un granaio e una Gabella. 
L'edificio era abitato da un corpo di guardia nei piani inferiori e da due Claveri alla sommità. Questi ultimi avevano in custodia le chiavi della porta. 

Nel 1600 il secondo arco sopra la Porta fu murato (foto) e divenne un'abitazione privata. 
Nel 1990 iniziano i lavori di restauro che si concluderanno nel 1994, con l'apertura ufficiale del Museo. 
 
 

Il restauro dalla Torre è durato circa 5 anni, e oggi, grazie anche alla partecipazione della "Famiglia dei Sangiorgiari" si è iniziato un nuovo restauro sull'arco inferiore, la' dove era rimasto poco visibile e piuttosto rovinato un affresco raffigurante una "Madonna con Bambino". E' questo un altro gesto per restituire alla citta' di Gubbio un monumento che gli appartiene da sempre ma che per incuria era stato dimenticato e trascurato. 
 

 

 
 
 
 
 

Questo è lo stemma murario di Gubbio piu' antico che rimane, posto alla sommità della Torre rappresenta i cinque colli che sovrastano la città, e sopra, in laterizio, sei gigli ad omaggio di Roberto D'Angio'.



[home | Storia | Ceramica | Stampe] 
[Armi | Gabella | Mastro Giorgio | Informazioni]